Inspire people. Il potere di cambiare le cose!

tratto da Ted.com

Mi è stato difficile per molto tempo comprendere la forza di idee e parole. Da quando parlo e sono consapevole delle cose che dico ho sempre avuto la fortuna di potere esprimere i miei pensieri con facilità e negli anni ho imparato a rendere abbastanza efficace quello che dico.

In realtà però non ho mai creduto fino in fondo che le mie parole potessero influenzare in modo profondo i pensieri delle persone che mi ascoltavano.

C’era in me una forte mancanza di consapevolezza che mi portava a cercare di migliorare sempre di più il modo di comunicare le mie idee attraverso i gesti, gli sguardi, le dinamiche espressive e i movimenti del corpo oltre che con il tono della voce e la sue sonorità.

Mi sono convito realmente di potere influenzare gli altri e ho preso coscienza del grande potere che ciascuno di noi ha di modificare con le parole e le idee il mondo solo poco tempo fa parlando con mia nipote.

Una sera mentre ero accanto a lei e cercavo di incuriosirla raccontandole una storia un po’ inventata e un po’ vera ho scoperto quanta attenzione lei dava a quello che stavo dicendo e ho verificato come non appena il mio tono cambiava e diventava assente o inespressivo il suo sguardo rapidamente si concentrava su altro e lei perdeva contatto con me. Quando io e lei eravamo in contatto ho pensato però: “Ho il potere di renderti felice con una battuta, con un gesto una storia. Di cambiare il tuo umore questa sera e quando stiamo insieme. Se non lo controllo potrei anche farti del male”

Questo mi ha da un lato convinto dell’idea del forte valore che ha il parlare ad alta voce e l’esprimere con forza le nostre idee e dall’altro mi sta spingendo sempre più ad ascoltare ancora più profondamente le parole degli altri.

La domanda che a questo punto mi pongo è la seguente: per migliorarmi chi devo ascoltare? A chi devo stare accanto se le parole e le idee degli altri possono realmente influenzarmi?

In questo sta la mia prossima mission. Stare accanto a persone che mi ispirino. Non posso più pensare a me stesso come un isola che non muta e non può cambiare le cose. Devo pensare sempre più me stesso come a una fonte di energia che può dare un contributo talvolta anche forte al mondo e fornire energia positiva agli altri. Per fare questo devo circondarmi di persone che mi diano a loro volta energia positiva, che mi ispirino e mi consentano di dare ispirazione attraverso le mie idee e le mie parole.

Queste persone non sono felici o infelici, fortunate o sfortunate, ricche o povere. Sono coloro che sanno quanto è importante condividere. Conoscono anche loro il valore delle idee e il potere di cambiare con le idee il mondo che ci circonda partendo dalle persone che ci stanno accanto!

Annunci
Inspire people. Il potere di cambiare le cose!

TEDMEDLiveBologna

Evento molto interessante il TEDMEDLiveBologna. Organizzazione impeccabile. Atmosfera very inspirational e speech di altissimo livello. E’ stato un tuffo nella ricerca di alto profilo che viene svolta in Italia e da scienziati italiani all’estero che si muove tra bionica e terapia genica, innovazione sociale e terapie antitumorali.

Very inspirational gli speeches di Silvestro Micera e di Pietro Sodani. Commovente e ironico il video di Salvatore Iaconesi.

tratto dal blog http://artisopensource.net/cure/

“In early September, data artist and TED Fellow Salvatore Iaconesi announced to the world that he had brain cancer. And he refused to let his medical records stay sealed. “They were in a closed, proprietary format and, thus, I could not open them using my computer, or send them in this format to all the people who could have saved my life,” he explained on his website. “I cracked them. I opened them and converted the contents into open formats, so that I could share them with everyone.” He asked anyone with a “cure,” be it a medical treatment or “a video, an artwork, a map, a text, a poem, a game,” to send it his way. ( continua qui )

tratto da http://blog.ted.com

Nell’hackathon arena alcune startup che si faranno sicuramente notare nei prossimi mesi: Glassup del modenese Francesco Giartosio e GDiet incubata in Innovation Factory di Area Science Park.

Un grazie a Andrea Pauri e agli organizzatori e un arrivederci al prossimo anno.

TEDMEDLiveBologna